Sinossi dell’articolo: “Chat GPT vs dati personali”.

4 Luglio 2024   /  Articoli

L’articolo “Chat GPT vs dati personali” di Wojciech Kostka e Marek Czwojdzinski, pubblicato sulla rivista ODO, analizza in dettaglio l’impatto dell’intelligenza artificiale generativa, come ChatGPT, sul trattamento dei dati personali e le sfide e i rischi connessi.

Le questioni chiave affrontate nell’articolo sono:

1. il funzionamento di ChatGPT:

  • Come funziona ChatGPT e come tratta i dati degli utenti durante le interazioni.

2. Raccolta ed elaborazione dei dati personali:

  • Quali tipi di dati personali possono essere raccolti da ChatGPT.
    Le modalità con cui OpenAI tratta questi dati.
  • 3. Conformità alle normative RODO:

Analisi della conformità delle attività di ChatGPT alla normativa europea sulla protezione dei dati (RODO).
Gli obblighi di OpenAI nel contesto del RODO, come l’informazione agli utenti sul trattamento dei loro dati, il consenso al trattamento dei dati e i diritti di accesso, rettifica e cancellazione degli utenti.

4 Le misure di protezione dei dati messe in atto da OpenAI:

  • Le misure specifiche di OpenAI per la protezione dei dati personali, come l’anonimizzazione, la minimizzazione dei dati raccolti e l’uso di tecnologie di sicurezza avanzate.

5 Sfide e rischi:

  • Rischi potenziali associati al trattamento dei dati da parte di ChatGPT, tra cui il rischio di violazioni della privacy, la raccolta involontaria di informazioni sensibili e l’utilizzo dei dati in modi non coerenti con le intenzioni degli utenti.
    Sfide legate alla trasparenza e alla responsabilità nel contesto dell’uso dell’IA generativa.

6 Azioni per ridurre al minimo i rischi:

  • Iniziative e procedure messe in atto da OpenAI per ridurre al minimo i rischi, tra cui audit, test di conformità e collaborazione con esperti di protezione dei dati.

 

L’articolo offre un’analisi approfondita delle sfide odierne in materia di protezione dei dati nel contesto della rapida evoluzione della tecnologia dell’intelligenza artificiale, evidenziando l’importanza della conformità normativa e gli aspetti etici dell’utilizzo di tali tecnologie.

Il link all’articolo è disponibile qui.

Condividere

Condividere

Hai bisogno di aiuto con questo argomento?

Scrivi al nostro esperto

Mateusz Borkiewicz

Managing partner, attorney at law

+48 663 683 888 Contatto

Articoli in questa categoria

Segnalatori: come prepararsi ai cambiamenti in arrivo?

Articoli

Maggiori informazioni
Segnalatori: come prepararsi ai cambiamenti in arrivo?

Figma vs. intelligenza artificiale

Articoli

Maggiori informazioni
Figma vs. intelligenza artificiale

Un nuovo articolo dei nostri esperti di diritto dell’AI intitolato “Chat GPT vs dati personali” è stato pubblicato sulla rivista ODO.

Articoli

Maggiori informazioni
Un nuovo articolo dei nostri esperti di diritto dell’AI intitolato “Chat GPT vs dati personali” è stato pubblicato sulla rivista ODO.

LBK&P partner dell’evento Founders Mind VIII!

Articoli

Maggiori informazioni
LBK&P partner dell’evento Founders Mind VIII!

2ª edizione del Cyber Science Hackathon per studenti post-laurea

Articoli

Maggiori informazioni
2ª edizione del Cyber Science Hackathon per studenti post-laurea
Maggiori informazioni

Contatto

Hai domande?guarda il telefono+48 663 683 888
vedi e-mail

Ufficio a Varsavia

03-737 Warszawa

(Centrum Praskie Koneser – Spaces)

pl. Konesera 12 lok. 119

google maps

Ufficio a Breslavia

53-659 Wrocław

(Quorum D)

Gen. Władysława Sikorskiego 26

google maps

Hello User,
ti sei già iscritto alle nostre newsletter?

    Leggi come trattiamo i tuoi dati personali qui